On the road Italia Armenia 2012

La Compagnia Teatro per Caso e l’Associazione Mercurio presentano il progetto:

“Se riusciamo a vedere cosa sta dietro l’apparenza delle cose, stiamo al mondo in una maniera più vera, più giusta e più consapevole che non credendo all’abbaglio della prima cosa che si presenta davanti ai nostri occhi.”[1]

Il progetto On the road Italia>Armenia

Chi

Officina del sorriso è un progetto della compagnia Teatro per Caso di Nago (TN) con la collaborazione dell’Associazione Mercurio di Riva del Garda. Entrambe le associazioni vantano una lunga esperienza di volontariato in India, Palestina, Indocina.

Dove e Quando

Dall’Italia all’Armenia via terra a bordo di due furgoni con un equipaggio di sette artisti ed educatori volontari. Dal 14 ottobre al 20 novembre 2012.

Cosa

Un viaggio all’insegna del volontariato artistico: sono previste due tappe di una settimana in Kosovo (Peja/Pec) e Georgia (Tbilisi), dove condurremo diversi laboratori rivolti a ragazzi svantaggiati, (teatro, musica, giocoleria, video arte), finalizzati alla messa in scena di uno spettacolo multimediale con il coinvolgimento dei giovani e delle associazioni locali.

Inoltre alla Comunità ospite offriremo uno spettacolo di strada degli artisti dell’Officina del sorriso, che affronta con un linguaggio universale i temi della comunicazione e della reciproca comprensione. La performance potrà essere rappresentata anche in altre piazze/teatri lungo l’itinerario dall’Italia all’Armenia.

I frutti di questa esperienza saranno raccolti in un film documentario e in diversi reportage fotografici.

Collaborazioni
Carovana Balcanimazioni 2012
Osservatorio Balcani e Caucaso di Rovereto
Biblioteca civica B.Emmert – Arco
Scout Laici CNGEI - Arco
ADL Prijedor - Bosnia Erzegovina
Positive Youth Kraljevo – Serbia
ADL Peja – Kosovo
Centro giovanile Zoom Peja – Kosovo
NPU Peja – Kosovo
Centro Culturale italiano di Tbilisi (Georgia)
Georgian Organisation of the Scout Movement – Scouts of Georgia

Con il sostegno di
Tavolo Trentino coi Balcani – Trento
Cassa Rurale Alto Garda
Comune di Arco

Patrocinio

Consolato Italiano in Armenia
Consolato Armeno in Italia

Perché

Gli scopi di questo viaggio sono volontaristici e sociali (dove sperimenteremo la nostra capacità di agire gratuitamente), conoscitivi ed antropologici (dove sperimenteremo la ricchezza della multiculturalità e ne documenteremo l’efficacia passata e presente), artistici e culturali (dove scambieremo saperi ed identità).

 

Seguiteci sul blog www.officinadelsorriso.org

 PROGRAMMA

15/10/2012

 Prijedor (Bosnia i Herzegovina)

Street Performance

Officina del sorriso

 

16/10/2012

Kraljevo (Serbia)

Street Performance

Officina del sorriso

 

17-26/10/2012

Peja (Kosovo)

Workshops and final performance of the participants +

Street Performance

Officina del sorriso

 

31/10-8/11/2012

Tbilisi (Georgia)

Workshops and final performance of the participants +

Street Performance

Officina del sorriso

9-11/11/2012

Gyumri (Armenia)

Street Performance

Officina del sorriso

 


[1] In: Maurizio Ferraris racconta Derrida e la decostruzione, Gruppo Editoriale l’Espresso, 2011, pag. 10.

 

 

Iniziative di sostegno per progetto 2012 – Bagni di suono

 TEATRO PER CASO in collaborazione con ASSOCIAZIONE MERCURIO organizza

BAGNO di SUONI

con GONG PLANETARIO e STRUMENTI ANCESTRALI

con Alessandra Framarin, gong master

Lunedì 11 giugno ore 20.30

presso Colonia SabbioniRiva del Garda TN

Via Rainer Maria Rilke

(vicino Hotel Du Parc)

Il ricavato della serata sara’ destinato al Progetto

Officina del Sorriso” India 2012

 Il bagno di suoni è un’esperienza che abbraccia tutti i livelli della persona. Con il suono del gong planetario Terra, tarato su uno spettro di frequenza 136,10- 432,10 hertz, il corpo si armonizza. La presenza di altri strumenti ancestrali permette la creazione di suoni evocativi che ci accompagnano in stati meditativi profondi fino a beneficiare delle onde theta che il nostro cervello emette in tali circostanze. L’effetto è profondamente rigenerante e permette l’accesso ai vasti campi dell’intuizione. Basta portarsi un materassino, una coperta ed un cuscino per trovare una comoda posizione e aprirsi a ll’esperienza.

 

informazioni: Paola 340.3357610

portarsi un materassino o coperta- contributo € 15

L’iniziativa sostiene il progetto Officina del sorriso On the road Italia – India 2012 curato da Teatro per Caso in collaborazione con Associazione Mercurio.
La partenza del viaggio dall’Italia all’India è prevista nel prossimo ottobre e contempla quattro macrotappe in Kossovo, Georgia, Iran ed India in cui gli artisti ed educatori della compagnia viaggiante terranno dei laboratori settimanali di teatro di strada rivolti alla gioventù locale che culmineranno in spettacoli da offrire alle Comunità.
Il viaggio, che verrà documentato in un film, ha lo scopo di interagire con altre realtà trentine di volontariato che già prestano la loro opera nei territori interessati e di portare un messaggio di pace, di dialogo e di speranza attraverso i canali dell’arte.

 

L’Officina del sorriso

percorso teatrale per il sostegno ed il recupero dei ragazzi di strada

Teatro per Caso presenta il progetto di un percorso teatrale rivolto a ragazze e ragazzi disagiati in India. L’idea nasce dall’esperienza diretta della referente del progetto, Erica Vicenzi, che nel 2003 visitò uno dei centri “El Shaddai Street Child Rescue” di Goa (India occidentale). Tali centri accolgono ragazzi che vivevano di espedienti e che, nella maggior parte dei casi, sono sprovvisti di una casa e di una famiglia in cui crescere. La proposta di portare il teatro al loro interno per il beneficio dei ragazzi deriva da un lungo periodo di formazione svolta dall’Associazione in varie scuole e di esperienza creativa per il mondo dell’infanzia a partire dal 1996. Il progetto prevede la presenza di tre attori del gruppo Teatro per Caso e di due collaboratori dell’Associazione Mercurio di Riva del Garda in uno dei centri di soccorso che verranno presi in considerazione per un periodo di 2 mesi circa, allo scopo di svolgere:

  • attività di animazione,
  • insegnamento delle tecniche del teatro,
  • laboratori di manualità finalizzati alla costruzione di costumi ed oggettistica per la messa in scena di uno spettacolo

Le finalità del progetto sono legate alla consapevolezza del teatro come strumento di conoscenza di sè e degli altri, delle proprie e altrui capacità, che vengono riconosciute, stimolate ed indirizzate attraverso il gioco, la creatività e la fantasia, utilizzando un linguaggio ironico e poetico; uno strumento che incentiva la socializzazione, creando una dimensione di incontro e scambio interpersonale, in un clima accogliente in cui vengono valorizzati i contributi individuali e la cultura originaria; tale strumento agisce per favorire la fiducia di sé, degli altri e nel futuro.

Le modalità di realizzazione sono le seguenti:

  • Laboratori di teatro corporeo e voce
  • Laboratori di costruzione materiali (costumi, trampoli e oggettistica)
  • Allestimento di uno spettacolo di teatro di strada
  • Messa in scena dello spettacolo

Il progetto è indirizzato a circa duecento ragazzi dagli 8 ai 14 anni.